Val di Rose, Cima di Passo Cavuto - 15/06/2016

Civitella Alfedena

La Val di Rose è una delle piщ famose e frequentate passeggiate del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise.

In questa escursione si passa dalla bellezza di una faggeta incontaminata alla concreta possibilità di incontrare uno degli animali più rari della fauna italiana: il Camoscio Appenninico.


Il sentiero (I1) inizia dal paese di Civitella Alfedena. Dopo un primo tratto a ridosso del Paese con una bellissima vista panoramica sul lago di Barrea, si entra in una splendida faggeta.

Dopo circa un'ora di cammino si esce dal bosco e ci si trova di fronte ad uno splendido anfiteatro roccioso che delimita in alto la valle: Monte Boccanera e Passo Cavuto.

Qui, circondati da splendide pareti rocciose e immensi ghiaioni, si possono iniziare gli avvistamenti di camosci e anche di branchi di cervi.

Da qui si prosegue in un canalone che raggiunge il Passo Cavuto (1980 metri). Questo è il punto dove è più frequente l'avvistamento dei camosci. Bello il panorama con il M. Petroso, la valle Iannanghera e la Camosciara. e dove si possono ammirare anche i Pini mughi, relitti glaciali testimoni delle passate ere glaciali che qui si trovano nel punto più meridionale del loro areale Europeo. Prima di iniziare il ritorno, ascensione alla vicinissima Cima di Passo Cavuto (2002 m)

Siamo discesi per il percorso di andata.

Avvistati sotto il Passo Cavuto oltre 10 camosci, che, per nulla spaventati dalla nostra presenza e da quella di numerosi altri escursionisti, si sono lasciati fotografare sia all’andata che al ritorno, da breve distanza. Impresa di Renato D.C. che li ha fotografati da vicino, seguendoli nei loro spostamenti.

Video di Roby

Video di Giorgio R.

Video di Renato

PARTECIPANTI

Traccia GPS

Profilo alt.